.
(...) vecchia (e stanca) bio contadina part time,
considero il blog una finestra come le altre che ho in casa e,
per chi guarda da fuori, una stanza al pari di un'altra.
bella o brutta che sia,
mi soddisfa e tanto mi basta.

martedì 21 febbraio 2012

Pareidolia irriverente

(cambiando completamente argomento)



Dalle più banali a quelle più evocative, a me questi vortici fanno pensare a un sacco di cose, su tutte a un ombelico umano anche per via del colore dell'acqua, a ben guardare capita che i particolari o i fenomeni naturali rivelino forme che la mente associa istintivamente a concetti noti.
Questa caratteristica prende il nome di pareidolia.








tanto che a volte è proprio inevitabile confondersi e attribuire all'immagine imprevedibili associazioni che spesso riescono a strapparci dalla realtà apparente e più di un sorriso.



e che dire poi delle parole. effetto amplificato.
questa scatola è in casa che gira e ogni volta che la guardo mi viene in mente un particolare di un libro di Tanizaki in cui diceva che nel XII secolo per le dame che andavano spose veniva scavato un pozzo segreto che alla loro morte veniva chiuso così che nessuno mai sapesse dove fosse il loro gabinetto.


alcuni devoti consorti facevano disporre al fondo del pozzo ali di farfalle e petali di loto così che le evacuazioni venissero nascoste anche agli occhi della dama.
e da quel luogo così segreto fa emergere il protagonista per farlo incontrare con la dama, con tutto quello che questa metafora comporta.
ecco allora che quando guardo quella scatola penso alla micia e alla dama e le due cose fan sì che sia finita qui questa foto.
(son cose che nel caso possono venir bene da dire allo psichiatra il giorno che mi perdo del tutto).


9 commenti:

  1. immagini certamente evocative, fra l'altro le finestre-occhio le ho fotografate anch'io, chissà se sono le stesse. credo che questo fenomeno capiti a tutti e io lo trovo divertente, finora non ci ho trovato nulla di inquietante.

    RispondiElimina
  2. è il termine che rischia di esserlo, lo trovo irricordabile!

    RispondiElimina
  3. Interessante . Grafici e designer queste cose le conoscono bene. Come pure le affascinanti blogger genovesi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao, tutto sistemato.
      ti sei riconnesso:)

      Elimina
  4. l'antropomorfismo in architettura è una pratica antica. Anche se certe scuole lo demonizzano. Personalmente lo trovo affascinante ... un pò come le architetture del parco di Bomarzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "ogni pensiero vola" avevo una cartolina con quel viso.
      sai che vicino a borzonasca c'è un volto megalitico?
      vederlo è difficile perchè pare ricoperto di rovi.

      Elimina