.
(...) vecchia (e stanca) bio contadina part time,
considero il blog una finestra come le altre che ho in casa e,
per chi guarda da fuori, una stanza al pari di un'altra.
bella o brutta che sia,
mi soddisfa e tanto mi basta.

giovedì 28 febbraio 2013

e piantarla?

why not?

da quel che ho capito ci sono svariati vantaggi a diventare tartuficoltrice.
quel che serve è un appezzamento di terreno posto un po' in collina, 500 slm sono perfetti e ci siamo.
















meglio se questo terreno è poco produttivo per le colture tradizionali, perché in pendenza, sassoso o marginale. ok.
indifferente, forse meglio, se è in stato di abbandono (waw!)
ideale la presenza di piante autoctone tra quelle più favorevoli all'innesto (e qui a meco sputi per terra e nasce un nocciolo o una roverella).

















i costi sono relativamente contenuti, nel mio caso due o tre piante micorizzate bastano e avanzano, dunque con una cinquantina di euro più le eventuali spese di spedizione ce la posso fare.
la cura della mini piantagione è relativa, meno fai meglio è.
solo due le problematiche, la prima è che per il primo raccolto occorre attendere più o meno  lo stesso tempo che impiega una conchiglia a formare la sua perla. 
il secondo è come proteggere l'area dagli intrusi quali cinghiali, tassi, talpe e altri esemplari con le mani, che attratti dal profumo potrebbero facilmente distruggere il processo di sviluppo del prodotto, oltre che mangiarselo una volta pronto per la raccolta.
dunque è un po' un terno all'otto anche per via del fatto che da qui a sei anni questa forma di allevamento prenderà sicuramente piede e allora è facile ipotizzare un abbattimento dei ricavi ipotizzabili oggi, ma a me il risotto, la polenta, la pasta o le uova al tegamino con il tartufo in fondo son sempre piaciute, quindi, chissà, potrei anche farci un pensierino. 

8 commenti:

  1. non sapevo che anche i tartufi sossero coltivabili! Provaci!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche per me è una semi novità, in realtà è qualche anno che si coltivano tartufi:)

      Elimina
  2. Io non ho i soldi per recintare il terreno. :( Capirai...tra cinghiali, istrici e cacciatori che "perdono" il sentiero e pure il cane non vedrei neanche l'ombra del tartufo.
    Paola

    Ps. Meglio...parlare d'altro. :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a meno di recintare solo intorno gli alberi

      Elimina
  3. ma poi ti serve un can da trifule?
    se tu fossi meno choosy prenderesti LaGatta ... è abilissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. son ancora qui che mi interrogo se farle arrivare oppure no, sei anni sono una eternità, ma nel caso, conserva in buona salute lagatta perchè è già arruolata!

      Elimina
    2. sei anni????
      considerato che ora LaGatta ne ha 15, direi che ti mando la mummia

      Elimina
    3. già!
      ma chissà?
      comunque penso di riuscire a farcela anche da sola, dato che so dove cercarli:)

      Elimina