.
(...) vecchia (e stanca) bio contadina part time,
considero il blog una finestra come le altre che ho in casa e,
per chi guarda da fuori, una stanza al pari di un'altra.
bella o brutta che sia,
mi soddisfa e tanto mi basta.

sabato 15 giugno 2013

parola di zombi


ma quanto buca il video brad pitt.
bello, brutto, di sicuro si fa notare a prescindere che intorno ci siano zombi o star.
è così, ci sono persone indiscutibilmente magiche.
sarà per l'abilità di gestire la propria immagine, sarà per il risalto che gli viene dato, sarà fortuna o capacità, ma tra la folla si riescono a trovare alcuni soggetti capaci di risaltare come fossero emanazione di un altro mondo.
ennesimo film catastrofico World War Z, ma da quanto ho potuto vedere, di indiscutibile bellezza scenica, insomma ottimamente confezionato.
un'ideuzza su un film documentario a basso costo ce l'avrei.
intanto è ora di finirla con le ricostruzioni ché sulla rete ci sono immagini altrettanto raccapriccianti, dalle torture, alle distruzioni, alle fughe per non dire degli zombi presenti in grande quantità, tanto che a ben vedere le ipotesi prospettate in questo genere di film appaiono del tutto simili alle cronache riportate dai media e c'è da chiedersi se la pellicola sia una sintesi dello stato di fatto.
poi riconosci Brad e capisci che invece è un film, ma a parte quello c'è poco di diverso da quel che siamo abituati a considerare realtà.
sarebbe quasi il caso di ipotizzare una rinascita invece di fermarsi sempre e solo all'estinzione.
allora sì che sarebbe vera fantascienza, di quella che pochi sono capaci di immaginare.

pare invece che ogni sporadico barlume di buon senso (compreso quello del pudore) sia smarrito e disperso in oceani di insulti, perdite di tempo, prese in giro, violenza, soprusi, che creano sconforto, rassegnazione, apatia, senso di impotenza in una parola comparse come gli zombi che affollano il set felici di essersi guadagnati la giornata.
tutto qui.
il resto manca o è ritenuto poco interessante.
come si sia arrivati a prender gusto solo per le catastrofi e gli eventi più biechi e abietti è a me ignoto.
certo mi piacerebbe saperlo fare un film che racconti la fatica del vivere sano in cui l'energia sia investita pro invece di contro.
un flop, ne sono sicura.
evidentemente sono già un po' zombi anch'io, ma per ora è assente il sadico piacere di appassionarmi per il delitto o il massacro del giorno a cui si oppongono qualche richiamo verbale e poche frasi di circostanza da parte di chi è palese che goda a che le persone si sbranino tra loro così da ergersi a moralizzatore e assolversi.

4 commenti:

  1. genere tetris catastrofico ... vedremo che ne sarà dal sito delle meraviglie ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fine giugno delle meraviglie tra sentenze del nano e uscite mirabolanti, 'cha cha cha'.
      per il fine settimana invece si preannuncia acqua, almeno a vedere com'è oggi, domani invece danno sole, mah! che tempi!

      Elimina
  2. Risposte
    1. farebbe impazzire le tue mamme_nonne_zie_ecc!

      Elimina