.
(...) vecchia (e stanca) bio contadina part time,
considero il blog una finestra come le altre che ho in casa e,
per chi guarda da fuori, una stanza al pari di un'altra.
bella o brutta che sia,
mi soddisfa e tanto mi basta.

domenica 3 marzo 2013

lullaby



i sogni se ne fregano se da piccola ti han cantato la ninna nanna oppure no.
altrimenti come si spiega che da grande tutti prima o poi hanno gli incubi?


traduzione

ho visto un film. è già ieri.
la storia è nota. il protagonista vive e rivive lo stesso giorno infinite volte.
intanto albanese difficilmente tradisce le aspettative, poi è un film italiano, dunque direi che si fa guardare.
l'intreccio è vario, tra il serio e il faceto.

e io, sono pronta all'ennesima giornata in replay?

6 commenti:

  1. Conosci il mio debole per the Cure...
    Carmen...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao!:)
      allora oggi una cosa buona l'ho fatta:)

      Elimina
  2. Conosci il mio debole per Brahms...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'ho immaginato sapendo quanto apprezzasse le giovani vergini:)

      ps tanto per annullare la cosa buona di oggi, ma non sei ancora stufo di leggere il solito commento palloso su ogni post che scrivi?

      Elimina
  3. verità, e nonostante una tenti sempre di renderla diversa… bah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è appunto quello che tenta albanese nel film, un giorno addirittura si spara, ma il successivo è ancora e sempre lo stesso anche se lui cambia copione.
      è lo sforzo di renderlo diverso, sapendo che in realtà niente di quel che farà sarà ricordato dal suo prossimo, che rende tutto il suo daffare vuoto e deludente.
      poi in qualche modo trova il bandolo ed è curioso vedere come anche in quella situazione assurda riesca a "salvarsi" dalla pazzia.
      e noi?
      chissà se ci riusciremo?

      Elimina