.
(...) vecchia (e stanca) bio contadina part time,
considero il blog una finestra come le altre che ho in casa e,
per chi guarda da fuori, una stanza al pari di un'altra.
bella o brutta che sia,
mi soddisfa e tanto mi basta.

venerdì 5 ottobre 2012

Strittu ara caniglia e largu ara farina*


quando dio ci dà la farina il diavolo di toglie il sacco.
e infatti piove e le castagne stan lì a marcire o ad ammaccar le auto posteggiate sotto gli ippocastani che è poi l'unica cosa che posson fare dato che non si mangiano, però se ne trovate una, a metterla in tasca si dice che scacci il raffreddore.

bellissimo il sottobosco d'autunno, però si scivola

da qualche parte ci sarà bel tempo, quindi, capitasse una gita in campagna al di sopra dei 500 metri qualcosa nel bosco si trova, soprattutto funghi e, appunto, castagne.
ottime cucinate come fosse arrosto di carne, insomma salate, tanto per cambiare un po' e poi tra qualche mese arriveranno nei negozi le nuove farine di castagna con cui è possibile preparare diverse ricette CLICK.
farine ce ne sono di tanti tipi, quelle di leguminosa sono ottime per impastare, a Genova si usa tanto quella di ceci per la farinata che però viene meglio fatta nel forno a legna, o per la panissa.
tutta la cucina ligure è "parsimoniosa" quindi vale la pena di approfondire CLICK.



*stretto alla crusca e largo alla farina
è un detto calabrese usato per chi presta molta attenzione alle cose futili e ne ha poca per quelle importanti.

14 commenti:

  1. che poi un paio di cucchiai di farina di castagne nel risotto ... :b

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah questa poi! non la sapevo!
      e il mont blanc?
      dico dove lo mettiamo il mont blanc?


      Elimina
    2. che buono ... tra un pò arriveranno i marronGlacè da Romanengo ... con le violette candite come contorno ..

      Elimina
    3. metto da parte il capitale necessario a comprarne una decina ogni anno:)
      però preferisco quelli di una pasticceria dalle parti di piazza matteotti, diciamo c/o farmacia tettoni, perchè a me la glassa croccante sui marron glassè fa caghè e lì, invece sono mooooooooooooorbidissimi, quasi sciolti:)

      Elimina
  2. E sostituire la farina normale con quella di castagne negli gnocchi ????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma certo! si fa, sì, sì, anche le trofie, gnam!

      Elimina
  3. dal diavolo, sapevo solo che fa le pentole senza coperchi, non che si occupa anche di farina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la farina del diavolo? va tutta in crusca!

      Elimina
  4. qui e' tempo da funghi. ma solo tempo. siamo saliti per un paio di volte in montagna, ma davvero non ne abbiamo trovati. giusto pochissimi immangiabili. in comnpenso a scendere, un giorno, siamo incappati in un posto di blocco dei cc. con tanto di mitraglietta e giubbotto antiproiettile. siamo stati informati cosi' che nella valle, per questa settimana, la CACCIA ai funghi e' vietata. perche' c'e' la sagra (!!!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quindi da voi, come da noi, niente patentino. basta il porto d'armi;)

      Elimina
  5. Anche la birra di farina di castagna è eccezionale! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo dirò a PIER che di solito è lui a fare l'alchimista;)

      Elimina
    2. a bene che sei passato, poi mi ero "scordata":)

      Elimina