.
(...) vecchia (e stanca) bio contadina part time,
considero il blog una finestra come le altre che ho in casa e,
per chi guarda da fuori, una stanza al pari di un'altra.
bella o brutta che sia,
mi soddisfa e tanto mi basta.

giovedì 17 marzo 2011

equiparato senza l'opera

Settimana scorsa, sembra un secolo, ricordate?

sempre a caso. Il gioco di parole____ ?

Ecco, per ora sono arrivati questi contributi:




vita, L'illusione della strada

il lasciare mesi, pane salato, sincerità,

desiderio, cuore, autodifesa E Metamorfosi

Sotto La casa Bianca

e allontanarsi

il desiderio salato della vita
strada di casa
e allontanarsi
sotto la bianca illusione
come pane
l’autodifesa
alimenterà sincerità
e metamorfosi


Allontanarsi. Lasciare la strada sotto casa. L'illusione della metamorfosi è autodifesa. Desiderio di sincerità. Bianca strada e salato il pane. Cuore. Vita.

E sotto, allontanarsi...
Lasciare cuore, illusione.
L'autodifesa diventa pane, strada.
Anzi, casa e salato desiderio.
Forse la bianca Metamorfosi della vita.

C'è ancora e sempre tempo per partecipare, oppure saltare alla prossima fase.
Simile a una precedente, ma più vincolante.
Questa volta le parole "obbligatorie" sono comuni per tutti/e.
Procedo all'estrazione casuale sempre con il sistema di un libro a caso (pagina a caso, la prima parola della pagina):
___ equiparato
___ Senza
___ L'opera
Una settimana per inviare via mail, o come commento a questo post, un testo breve (molto breve, meglio una sola frase) che contenga questi termini.

18 commenti:

  1. seguirò, come sempre, l'onda dell'ispirazione (se arriva)

    RispondiElimina
  2. CAROLINA
    mizziga hai il tono come dire espiazione altro che ispirazione!
    comunque è accertato, tieniti alla larga dall'espiazione di mcEwan (appena ho per le mani il buon SIMURGH gli tiro il collo!)

    RispondiElimina
  3. Certo però che "equiparato" è difficile da fondere senza incappare nel burocratese. Servirebbe l'opera di un mezzo genio!

    Sorrido...

    RispondiElimina
  4. MIA_EURIDICE
    beh, il Caso equiparato al caos__ ecc, ecc___
    l'odio equiparato al rancore ecc__ ecc
    ma, secondo me si può fare, dai!

    RispondiElimina
  5. Come sempre bellissima...Teti..ci proverò...oggi sento le parole rinascere..sarà il sole?..abbraccio

    RispondiElimina
  6. PIEFFY
    ecco dove erano finite le mie!!!! adesso che lo so sto tranquilla:))
    so che ne farai un ottimo uso:))
    buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  7. senza arroganza mi sento equiparato all'opera di un grande artista :)

    RispondiElimina
  8. questo step l'ho saltato, ahimé... sembra passato un secolo, si. Vedrò se riuscirò ad "equipararmi" col prossimo :)

    RispondiElimina
  9. L’opera sua la sentivo addosso respirante, viva.
    Il suo sguardo invece.
    Il suo sguardo era un mare navigato solo da pesci morti.
    E me ne accorsi solo in quel secondo tangibile e concreto:
    avevo sempre equiparato due essenze opposte.
    Non era pero’ la prima volta che sbagliavo. E non sarebbe nemmeno stata l’ultima.

    RispondiElimina
  10. AMOON
    WAW!!! in fondo a che servono tante parole per descrivere cotanta perfezione! :)))

    RispondiElimina
  11. ELLIY
    diciamo pure che questo step era un po' impegnativo, anche con la sostituzione di alcune parole gira che ti rigira non era facile differenziarsi.
    buon pomeriggio:)

    RispondiElimina
  12. NORMALINA
    che rapida!!!
    grazie!!

    RispondiElimina
  13. Si dice che le delusioni in amicizia siano le più dolorose...niente è più vero di tale affermazione.
    Vivo un periodo strano (non ricordo dove l'ho già scritto!).
    I miei pensieri sono intrisi di malinconia.
    I miei amici seguono altri amici per opportunità più favorevoli.
    Opportunismo.
    Il rispetto che ho per l'amicizia, "EQUIPARATO" all'agire di alcuni dei miei amici, fa pensare ad un Grande Compositore di fama mondiale..."SENZA" la sua "OPERA" PRIMA! Senza di essa non sarebbe famoso...un amico che ti snobba per opportunismo...che amico é?!
    Coelho ha scritto "Non bisogna cambiare amici, se vedi che loro cambiano".
    Mi chiedo:
    Perché mi sento triste?
    Perché non riesco a fare a meno di loro?
    Dove sbaglio io?
    E poi ... è sempre così giusto non cambiare amici?


    Ps. Teti...non sono riuscita a farlo più breve questo commento. Inoltre volevo inviartelo via mail per la questione della privacy, poi mi sono detta (alla romana!)...ma che me frega della privacy!!!
    Abbraccio e buona domenica! Paola

    RispondiElimina
  14. PAOLA
    ciao! grazie:))
    per ora solo un'anonimo/a:))
    hai fatto bene, secondo me, poi non hai mica detto niente di sconveniente?
    buona domenica__ compatibilmente con____ tutto:(

    RispondiElimina
  15. Già...non so se essere triste per i miei amici, per la guerra in Libia o per il Giappone.
    ...forse sono triste per tutt'e tre!
    Sconveniente...è solo quello che fa S.B. :)))

    RispondiElimina
  16. PAOLA
    speriamo di trovare motivazioni o finisce che l'una/o tira giù il morale all'altro/a___ :(
    (sto meditando un escamotage)

    RispondiElimina
  17. Ecco! Grazie! Servirebbe anche a me un escamotage!
    Intanto vado ad accatastare un po' di legna. Dopo ripasso e leggo tutto con calma. Tutto...anche quanto pubblicato qui "sopra"! :))

    RispondiElimina
  18. PAOLA
    ecco fatto:))
    è nato un nuovo blog collegato a momentaneamente:)
    una porta verso la 4a e 5a dimensione:))
    ahahah
    ora metto la pubblicità :))
    per ora ci si arriva dal profilo oppure cliccando in alto nel "continua a leggere" del testo azzurro:)
    o direttamente da qui:
    http://lessicamente.blogspot.com/

    RispondiElimina