.
(...) vecchia (e stanca) bio contadina part time,
considero il blog una finestra come le altre che ho in casa e,
per chi guarda da fuori, una stanza al pari di un'altra.
bella o brutta che sia,
mi soddisfa e tanto mi basta.

lunedì 21 febbraio 2011

36_XXXV _S T R A T A G E M M I

Ho tolto la foto delle cavallette,

citate nei commenti perchè imballava il blog :(


Concatenamento degli stratagemmi


Spiegazione:

Legando due cavallette allo stesso filo, nessuna delle due potrà fuggire.


Commento:

Quando non si è in grado di opporsi a un avversario numericamente superiore, per ridurre la sua potenza, fare in modo che s'intrappoli da solo.

Il maestro militare, al centro della fortuna, riceve i favori del cielo.




22 commenti:

  1. Molto intimista. Bella anche la foto!

    RispondiElimina
  2. MR TAMBOURINE
    molto acuto a cogliere che era esattamente la lettura che intendevo dare allo stratagemma!
    (non fare troppo tardi;) ciao!

    RispondiElimina
  3. Lo sto facendo stasera, (l'intrappolamento) argomentandolo, purtroppo per necessità lo sto facendo, non per vendetta.
    Ciao teti.

    RispondiElimina
  4. mi sa che questo lo ha messo in atto mia madre nei miei confronti, altrochè! è sempre stata bravissima a legarmi per non farmi fuggire.

    RispondiElimina
  5. ECATE♀♀CASSANDRA
    in effetti avevo notato che fossimo su un tema contiguo:)
    ciao!

    RispondiElimina
  6. CAROLINA
    io prossimo allora lo cerco sul capovolgimento:)

    RispondiElimina
  7. Ehm....o emh..non ricordo..lo dobbiamo prevaricare fisicamente...?:(
    giorno..:)

    RispondiElimina
  8. PIEFFY
    tu forse sì, che vai in palestra, io è meglio se mi limito alla componente psichica:))

    RispondiElimina
  9. uffi ma avevo lasciato un commento che non vedo....comunque dicevo che questo strattagemma vale per qualsiasi animale :D

    RispondiElimina
  10. AMOON
    ahahahah___ in effetti:))
    sai anche i legami d'amore o sessuali sortiscono gli affetti dello stratagemma e poi non ho trovato foto di cicale annodate:(

    RispondiElimina
  11. una buona strategia può sopperire all' inferiorità numerica....dividi e impera...dicevano i romani..quindi le due cavalette legate allo stesso filo...sono una facile preda per paradosso...quasi in antitesi...con le due pagine del libro che hai messo...^__^

    RispondiElimina
  12. FERIKIKO
    beh, di solito hai ragione e comunque non è facile confutare le tue opinioni.
    quindi me ne guardo bene! mi limito a considerare, che intanto il XXXV è parte del capitolo delle battaglie perse, quindi si presuppone vada utilizzato quando gli altri stratagemmi siano falliti.
    e poi che mi piace la possibilità che offre di diverse letture (più ancora degli altri) tra cui quella, per esempio, di riuscire a compattare o assemblare due o più problemi (psicologici) così da contrapporsi al conflitto (invece che a più conflitti) in modo che, trovando una pacificazione questa sia utile a sbaragliare più parti che divise si davano man forte in un gioco di alternanze di apparizioni e sparizioni.
    insomma è vero tutto e il contrario di tutto come spesso anzi sempre pare quando si ha a che fare con il pensiero cinese.
    diciamo che si tentano soluzioni e applicazioni, quella che funziona è quella giusta per quella situazione particolare, ma potrebbe essere impraticabile in un'altra___ ^__^

    aggiungo lo spiegone che è un po' che trascuro di ricordare:)

    (…) La mente pragmatica cinese ha tradizionalmente suddiviso i trentasei stratagemmi in sei gruppi, che corrispondono a sei situazioni concrete.
    Il primo gruppo (Stratagemmi delle battaglie vincenti) illustra i metodi da utilizzare in circostanze favorevoli, quando la superiorità sull'avversario è evidente;
    il secondo gruppo (Stratagemmi delle battaglie di contrattacco) i metodi per fronteggiare o impacciare l'offensiva dell'avversario;
    il terzo gruppo (Stratagemmi delle battaglie d'attacco) i metodi per pianificare l'offensiva in modo psicologico e cogliere di sprovvista l'avversario;
    il quarto gruppo (Stratagemmi delle battaglie per confondere) i metodi per scombussolare la mente e i piani del contendente, facendo leva sui suoi punti deboli;
    il quinto gruppo (Stratagemmi delle battaglie d'avanzamento) i metodi per ingannare l'avversario sulle forze e le posizioni spiegate in campo al fine di sottrargli ciò che possiede;
    il sesto gruppo (Stratagemmi delle battaglie perse) riguarda i metodi da utilizzare nelle situazioni d'emergenza, quando la forza avversaria è soverchiante.

    RispondiElimina
  13. CRI_CRI
    prego:) lo sai che ho una incondizionata fiducia a priori:)
    e poi le mazzate a volte sono l'unico stratagemma efficace!
    ora mangio però che tra un po' è ora di cena!

    RispondiElimina
  14. ... e così in oriente si chiama filo... da cui deriva "fare il filo"? :O cartisea

    RispondiElimina
  15. CARTISEA
    eh potrebbe essere:))__ una interpretazione spiegazione da aggiungere al vecchio post sul fil rouge___ :)) mi spiaceva farlo sparire, l'ho salvato nella pagina guardando verso est )
    è quasi in fondo alla pagina:) ma chissà che un giorno o l'altro non lo riproponga:))
    proprio ieri ho fatto pulizia di là___ diciamo tabula rasa o quasi:)

    RispondiElimina
  16. io sono più maliziosa... per me fanno altro quelle due cavallette!!!!

    RispondiElimina
  17. LYLANDRA
    anche tu????? lo so___ l'ho detto che non ho trovato altri legami:))
    ma insomma!!!
    vabbhè, dai è primavera, si svegliano gli ormoni ai balconi:))

    RispondiElimina
  18. i miei non dormono maiiii...o quasi... :P

    RispondiElimina
  19. LYLANDRA
    apperò! embhè__ sempre lo stesso fidanzato?
    posso capire:)))

    RispondiElimina
  20. BEH... DICIAMO CHE NEANCHE I SUOI DORMONO MAI :)

    RispondiElimina
  21. LYLANDRA
    eheheh__ beata!!__ :))

    RispondiElimina